Noleggio Barche
Miglior prezzo garantito
I vantaggi per i nostri clienti
Testimonianze
Contatti
marenauta®
noleggio barche, un nuovo modo per vivere il mare
Sign out?
+39 0112171011   
Contattaci per qualunque motivo!
  
Marenauta Blog
il blog del mare

Croazia a vela: le meraviglie di Dubrovnik | Blog di Marenauta

Di Inserito il 17 Aprile 2021 In Itinerari Crociera

Itinerari Crociera

Croazia a vela: le meraviglie di Dubrovnik

Nella Croazia meridionale, l’area di Dubrovnik è l’opzione perfetta per visitare questa magnifica città medievale chiamata anche “la perla dell’Adriatico” e scoprire in barca a vela senza fretta i luoghi e le isole circostanti così ricche di storia e arte dove rilassarsi circondati da una natura incontaminata e splendide acque cristalline.

L’area di Dubrovnik, nella Croazia del Sud, è sicuramente una delle destinazioni più affascinanti e apprezzate dai diportisti che navigano in Mediterraneo. Merito di questa superba città medievale circondata da maestose mura di pietra bianca che si affacciano sul mare, ma grazie anche alle decine di isole, baiette e borghi marinari circostanti che a distanza di poche miglia l’una dall’altra regalano atmosfere senza tempo, servizi nautici di prim’ordine e una natura incontaminata e lontana dal turismo di massa. Insomma l’ideale per una crociera a vela di 7 giorni rilassante e ricca di suggestioni.

Giorno 1: Aci marina Dubrovnik, Komolac, imbarco

La bella Aci marina Dubrovnik, situata in fondo alla lunga e stretta baia di Rijeka Dubrovacka, è il porto di partenza per questo itinerario di crociera a vela nella Croazia meridionale. Già dall’ormeggio in banchina si può vedere l’antico palazzo estivo Sorkocevi? che testimonia la lunga storia e la ricca tradizione della città di Dubrovnik e dei suoi dintorni. Si può approfittare della prima sera a bordo per concedersi una passeggiata nell’impressionante città vecchia che dista pochi chilometri di distanza.

Dubrovnik è senza dubbio la località turistica più rinomata della Croazia, le cui possenti mura fortificate proteggono ancora oggi un ricco tesoro raccolto per secoli dai suoi cittadini, coraggiosi marinai e abili mercanti. Ci sono tanti episodi storici e storie curiose da scoprire semplicemente girando nelle sue strade animate. Quando poi ci si vuole riposare e ristorarsi basta sedersi ai tavoli di un bel bar o di un ristorante e festeggiare l’inizio di questa vacanza da sogno.

Giorno 2: Aci marina Dubrovnik – Luka Šipanska, isola di Šipan, 15 miglia

Con una rilassante navigazione di 2-3 ore attraverso il canale Kolocep o in alternativa il passaggio Haropti raggiungeremo Luka Šipanska, suggestivo villaggio che si trova nella vasta baia sull’isola di Šipan, piccola ma bella destinazione verde e tranquilla. Lungo la strada per Šipan ci sono molte baie su Kolocep o Lopud perfette per gettare l’ancora e nuotare nel mare turchese. Per passare la notte a Luka Šipanska ci sono diversi ormeggi disponibili sul lungomare e boe sparse nella baia spaziosa e ben protetta, ma anche l’ancoraggio può essere una soluzione conveniente.

Se poi ci si vuole veramente rilassare lontani dalla folla, ci dirigeremo verso la vicina isola di Ljubljana per una sosta in rada nelle deliziose insenature di Veli Jakljan o Lokardina. Qui si possono fare passeggiate per il villaggio esplorando alcuni dei vecchi palazzi rinascimentali e delle chiese dell’isola, godersi il suo ambiente tranquillo e la bellezza della folta vegetazione mediterranea, così come cenare in uno dei pochi ristoranti raffinati. Approfittando di una bicicletta si può anche fare un giro rilassante attraverso il magnifico sentiero che da Šipan porta fino a Sucura?.

Giorno 3: Luka Šipanska – Pomena, isola di Mljet, 25 miglia

Per il terzo giorno di crociera da Šipan mettiamo la rotta in direzione Nord Ovest per completare le 25 miglia che servono a raggiungere la magnifica baia di Pomena, situata nella parte occidentale della “isola verde” di Mljet. In questo piccolo villaggio di pescatori si trova un lungomare con diversi ormeggi di fronte all’hotel e alcune taverne, ciascuna con il suo molo. Naturalmente l’ormeggio davanti al ristorante impone la cena, ma ne vale la pena. Tutta la baia offre comunque un ancoraggio sicuro. Da Pomena a soli 15 minuti a piedi si arriva all’ingresso del Parco Nazionale di Mljet, un’area splendida e ben conservata con una magnifica vegetazione e bellissimi laghi di acqua salata.

Il consiglio è di concedersi qualche ora di visita e camminate intorno a questi laghi magici, nuotare nelle loro acque cristalline e calde e godersi le meraviglie di questo paesaggio unico. Sui laghi del parco c’è anche una piccola barca di passaggio che porta i turisti all’isolotto dove si può visitare un antico monastero. Pomena e il Parco Nazionale di Mljet sono indubbiamente uno di quei posti con un’atmosfera piacevole che una volta assaporati si ricordano per tutta la vita.

Giorno 4: Pomena – cala Zaklopatica, isola di Lastovo, 20 miglia

La destinazione successiva di questa crociera nella Croazia meridionale è la possente isola di Lastovo, la più grande e popolata isola dell’Adriatico. Tutte le miglia fatte per raggiungere Lastovo sono ripagate dalla bellezza della natura, dal suo mare incontaminato e dagli scorci incredibili di questo sorprendente arcipelago tutelato come Parco Naturale. Durante il soggiorno sull’isola i ranger si avvicineranno alla barca per riscuotere il prezzo del biglietto d’ingresso. Altre possibilità di ormeggio sicuro o di ancoraggio a Lastovo includono la capiente baia Velji Lago, con diversi ormeggi sul lungomare di Pasadur, oppure la baia Skrivena Luka. Molto apprezzata è anche la baia di Zaklopatica sulla costa Nord dove si possono trovare ormeggi al lungomare locale o ai moli di tre o quattro ristoranti.

Si può anche sostare per un bagno alle isole Lastovnjaci oppure ormeggiare a Zaklopatica, dove non bisogna lasciarsi sfuggire una passeggiata nella città vecchia di Lastovo fino alle sue colline prima di cena o al mattino: l’architettura particolare e l’interessante struttura urbana non visibile dal mare, così come il patrimonio centenario della città vi entusiasmeranno.

Dubrovnik

Giorno 5: Lastovo – isola di Korkula, 22 miglia

Stiamo per arrivare al vero piatto forte della nostra crociera, l’isola di Korkula, una delle mete turistiche più apprezzate dai diportisti che visitano la Croazia. Si raccomanda di prenotare on-line in anticipo l’ormeggio a Korkula in una marina Aci abbastanza piccola e molto affollata, perché l’isola è giustamente una destinazione nautica estremamente popolare soprattutto in alta stagione. In alternativa c’è un’altra piccola marina nel vicino villaggio di Lumbarda oppure una possibilità di l’ancoraggio nella baia di Luka. Se le previsioni del tempo per la notte sono favorevoli, si può anche cercare un ormeggio sul lungomare della città sul lato occidentale della penisola.

La città vecchia di Korkula, eccezionalmente pittoresca e attraente, è quasi completamente fortificata da massicce mura di pietra. Una passeggiata attraverso le sue strette e vivaci strade acciottolate è molto appagante, insieme alla visita di una casa di Marco Polo. Alcuni sostengono infatti che il famoso viaggiatore Marco Polo sia nato qui, ma è più probabile che vi sia rimasto solo per qualche tempo. Tuttavia la storia secolare e molti fatti interessanti di queste strade e palazzi meritano di essere esplorati, così come i numerosi bar e le caratteristiche taverne locali.

Dubrovnik

Giorno 6: Korkula – Pola?e, isola di Mljet, 17 miglia

Lasciamo l’atmosfera vivace della città di Korkula per tornare nel tranquillo ambiente di Mljet. Per la notte possiamo scegliere una delle numerose baie panoramiche e sicure come Polace, Prožura o Okuklje. La meravigliosa e vasta baia di Polace con l’omonimo villaggio potrebbe essere la scelta intelligente perché ci sono ormeggi sui moli di una dozzina di taverne, così come c’è molto spazio per ancorare. Il villaggio di Polace dista solo 17 miglia o circa 3 ore di navigazione dalla città di Korkula e un altro fattore importante è che questa famosa baia è protetta da tutti i venti.

In caso di ancoraggio, per un sonno davvero sicuro il consiglio è di legare una cima di poppa a una roccia o a un albero sulla costa, operazione molto comune tra i diportisti che viaggiano in queste zone. A Polace si può godere di una cucina raffinata e di una natura incontaminata. Si possono inoltre esplorare il villaggio e i resti dell’antico palazzo romano o visitare il vicino Parco Nazionale di Mljet, un’opportunità come poche di ricaricare le pile per il ritorno alla realtà.

Dubrovnik

Giorno 7: Polace – ACI marina Dubrovnik, 34 miglia

Restano circa 34 miglia nautiche per l’ultimo giorno di questa interessante rotta di crociera per raggiungere il porto di sbarco presso l’Aci marina Dubrovnik. Ci vogliono circa 6 ore di navigazione, ma c’è tutto il tempo per procedere al proprio ritmo e perché no, scegliere una delle numerose baie lungo la rotta per una pausa e un bagno rinfrescante. Tra le varie opzioni di sosta c’è la sabbiosa baia di Šunj sull’isola di Lopud, ma un’ottima alternativa è anche Donje Celo sull’isola di Kolocep o ancora la baia di Zaton, tutte deliziose località che meritano senz’altro una visita e che una volta tornati definitivamente a terra, come tutte le altre destinazioni di questa bella crociera a vela, vi rimarranno sicuramente nel cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Offerte speciali? Iscriviti alla nostra newsletter!
Iscriviti