Noleggio Barche
Miglior prezzo garantito
I vantaggi per i nostri clienti
Testimonianze
Contatti
marenauta®
noleggio barche, un nuovo modo per vivere il mare
Sign out?
+39 0112171011
  
Marenauta Blog
il blog del mare

Che tipo di randa trovate sui moderni multiscafi da crociera

Catamarano in mare

– 26 Maggio 2022 – Accessori di bordo

Catamarano in mare
Accessori di bordo

Che tipo di randa trovate sui moderni multiscafi da crociera

Randa e catamarani da crociera. I moderni catamarani da crociera hanno requisiti unici in termini di progettazione e costruzione delle vele. Il motivo è la stabilità garantita dai loro ampi bagli che insieme alla mancanza di sbandamento può rendere difficile stabilire quando terzarolare la randa. Non è quindi raro vedere multiscafi da crociera con rande piene molto più a lungo di monoscafi delle stesse dimensioni. Questo, a sua volta, significa che i carichi sulle vele dei multiscafi possono spesso essere doppi rispetto a quelli delle vele a bordo di un monoscafo.

Naturalmente, i produttori di vele da multiscafo lo sanno e scelgono materiali e costruzioni all’altezza del compito. Ecco quali sono alcune delle idee progettuali e delle soluzioni veliche che oggi caratterizzano la randa dei multiscafi da crociera e che troverete a bordo a bordo di queste barche quando le noleggiate per una vacanza.

Leggi anche: Opzione catamarano quando si noleggia: ecco tutti i suoi pregi

Randa catamarani

Design della randa da catamarano

Molti multiscafi oggi sono armati con un semplice rig composto da uno strallo di prua e da una sartia singola su entrambi i lati, posizionate abbastanza a poppa in modo che insieme fungano anche da paterazzo. Inoltre con i moderni rig che si trovano su molti multiscafi, la progettazione e la costruzione della randa è uno degli aspetti più importanti del set velico complessivo di un’imbarcazione, perché spesso costituisce la forza motrice predominante dell’imbarcazione e viene lasciata alzata, piena o terzarolata, in quasi tutte le condizioni.

Purtroppo le vele di serie vendute con le barche nuove sono piuttosto essenziali e configurate per essere le più economiche dai loro produttori. Pertanto, spesso c’è un ampio margine di miglioramento, sia per quanto riguarda i materiali, che per il numero ridotto di stecche e in generale il design.

Randa catamarani

Curvatura della randa sui catamarani

In termini di progettazione, la curvatura di una vela è fondamentale, in quanto influenza direttamente la velocità di una barca. Le vele per imbarcazioni ad alta velocità, ad esempio, saranno molto diverse da quelle per imbarcazioni da crociera pesanti e con chiglia bassa. In particolare, una vela troppo piena limiterà la velocità nella maggior parte delle condizioni, mentre quelle troppo piatte mancheranno di potenza, riducendo così la velocità in caso di mare formato, ad esempio.

È importante notare che molti produttori di vele per monoscafi pensano erroneamente che la curvatura di tutte le rande per multiscafi debba essere molto accentuata. Mentre questo può essere vero con gli alberi rotanti, ma con un rig non rotante la turbolenza dell’albero si traduce in aria sporca sul bordo d’attacco della vela che peggiora le prestazioni.

Randa catamarani

Randa “square top”, pregi e difetti

Attualmente un numero maggiore di cat di serie sta seguendo l’esempio delle barche da regata con design a square top in testa d’albero. Quando vengono utilizzate, le teste larghe di queste vele si torcono, spostando il centro di sforzo più in basso nelle raffiche più forti. Questo può aiutare a evitare che la barca diventi troppo potente; e consente agli equipaggi di terzarolare più tardi rispetto a una randa a testa stretta della stessa area. Come rovescio della medaglia, quest’area aggiuntiva nella parte superiore rende la vela più pesante e aumenta la compressione delle stecche sulle guide dell’inferitura. Sono quindi necessarie stecche superiori più rigide. Anche se le rande square top possono sembrare più funzionali e alla moda, per la facilità di gestione è meglio avere una randa con testa ellittica per la maggior parte dei crocieristi: una soluzione che fornisce una superficie totale simile a quella di una randa square top, ma sostituisce la stecca diagonale superiore con alcune stecche orizzontali strettamente distanziate. Con questo profilo, i vantaggi sono più o meno gli stessi di una randa square-top. Tuttavia, con tutte le stecche mantenute parallele al boma, la vela è molto più facile da impilare.

Inoltre con qualsiasi randa full batten i crocieristi dovrebbero avere tre set di terzaroli installati per ridurre l’area quando necessario. Di solito i primi due terzaroli sono posizionati in modo da ridurre la superficie della vela del 15 e del 20 per cento ciascuno. Poiché il terzo terzarolo sarà la vela da tempesta, deve essere proporzionalmente più grande degli altri due. I terzaroli, ovviamente, devono essere costruiti in modo robusto con anelli di grandi dimensioni e ben rinforzati con più strati di materiale e fettucce aggiuntive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Offerte speciali? Iscriviti alla nostra newsletter!
Iscriviti