Noleggio Barche
Miglior prezzo garantito
I vantaggi per i nostri clienti
Testimonianze
Contatti
marenauta®
noleggio barche, un nuovo modo per vivere il mare
Sign out?
+39 0112171011
  
Marenauta Blog
il blog del mare

Quale giubbotto di salvataggio indossare in crociera

– 18 Gennaio 2022 – Accessori di bordo

Accessori di bordo

Quale giubbotto di salvataggio indossare in crociera

Sicurezza a bordo e giubbotto di salvataggio. Quando si parte per una crociera a vela non si può prescindere dalla sicurezza personale per questo sono obbligatori i giubbotti salvagente per tutto l’equipaggio. Questi si dividono in due categorie. Gli aiuti al galleggiamento sono ideali per quegli sport acquatici dove un giubbotto di salvataggio ingombrante sarebbe d’intralcio, come per esempio il kitesurf o lo Stand Up Paddle. I giubbotti di salvataggio sono invece comunemente indossati in condizioni più in mare aperto. Ma qual è la differenza tra un aiuto al galleggiamento e un giubbotto di salvataggio e quale salvagente conviene indossare in barca?

Il termine “aiuto al galleggiamento” si riferisce generalmente a un dispositivo di galleggiamento da 50 Newton. Questo è paragonato a un giubbotto di salvataggio, che normalmente avrebbe un rating di 100N o 150N. Questi termini si riferiscono alla galleggiabilità in Newton, ma questo calcolo non è assoluto ed è relativo alla taglia di chi lo indossa; quindi per esempio un giubbotto di salvataggio da 150N per bambini avrà normalmente meno galleggiabilità di un giubbotto di salvataggio da 150N per adulti. Il termine giubbotto di salvataggio generalmente significa anche che il prodotto ha il suo galleggiamento disposto in modo tale da girare chi lo indossa in una posizione a faccia in su nell’acqua, permettendo a una persona che non è cosciente di respirare.

Leggi anche: Quei 9 componenti essenziali per una barca da crociera

 giubbotto salvataggio

Giubbotti a gonfiaggio automatico

Quale giubbotto di salvataggio scegliere. Molto efficaci sono i giubbotti di salvataggio a gonfiaggio automatico. Questi salvagenti funzionano sul principio che un elemento nel meccanismo di gonfiaggio reagisce con l’acqua (in genere una pastiglia di sale che si scioglie in acqua), innescando automaticamente la cartuccia di gas, che a sua volta gonfia le camere d’aria del giubbotto.

I giubbotti di salvataggio automatici sono una scelta popolare a causa delle rassicurazioni di un meccanismo di sparo automatico, ideale se si viene colpiti dall’acqua e si perde conoscenza. Tutti i giubbotti automatici hanno anche un meccanismo di gonfiaggio manuale.

Giubbotti a gonfiaggio manuale

Questi giubbotti di salvataggio funzionano grazie all’attivazione da parte del velista. In pratica il salvagente ha una cimetta di trazione che deve essere tirata con fermezza. Questo spara un perno che fa scattare la bombola per gonfiare il giubbotto di salvataggio. Il terzo metodo per gonfiare il giubbotto di salvataggio è quello di gonfiarlo con la bocca. Nel giubbotto di salvataggio, dove si trova la camera d’aria, si trova un boccaglio, che può essere usato per gonfiare il giubbotto o aggiungere aria in un giubbotto di salvataggio già gonfiato.

Il giubbotto di salvataggio da barca. La galleggiabilità del giubbotto di salvataggio si misura in Newton (N), per esempio 10N = 1Kg di galleggiamento. Ci sono quattro standard europei per la galleggiabilità dei giubbotti di salvataggio che devono comunque avere un marchio CE approvato.

Galleggiabilità di 50 Newton

I 50 Newton sono il livello standard per gli aiuti di galleggiamento, raccomandato per l’uso nel nuoto e altri sport acquatici. Il livello di galleggiamento non garantisce la capacità di ruotare di una persona in acqua se incosciente. Un dispositivo di galleggiamento è progettato per aumentare la sicurezza di chi lo indossa in acqua, ma deve essere usato da nuotatori competenti in quanto non trasforma chi lo indossa in una posizione che mantiene le vie aeree libere. Lo standard europeo non permette inoltre di classificarli per i bambini più piccoli, quindi è stato imposto un peso minimo di 25 kg per questa classificazione.

 giubbotto salvataggio

Galleggiabilità di 100 Newton

Un giubbotto di salvataggio da 100 Newton è adatto a coloro che si troveranno in acque calme e riparate. È improbabile che fornisca abbastanza galleggiabilità per proteggere qualcuno che non può cavarsela da solo, e soprattutto potrebbe non essere abbastanza forte per raddrizzare una persona incosciente sulla schiena, specialmente se la persona è pesante o indossa molti capi di abbigliamento pesanti. Questa valutazione è normalmente applicata ai giubbotti di salvataggio fissi in schiuma, poiché renderli nella categoria superiore 150N li renderebbe troppo grandi da indossare. I giubbotti di salvataggio fissi in schiuma sono raccomandati per i non nuotatori a causa della loro immediata galleggiabilità quando chi li indossa entra in acqua.

 giubbotto salvataggio

Galleggiabilità di 150 Newton

Un giubbotto di salvataggio da 150 Newton è adatto alla navigazione costiera e inshore. Il livello di galleggiabilità dovrebbe anche significare che può far fronte alla navigazione d’altura in generale e alle condizioni atmosferiche più difficili. Dovrebbe raddrizzare una persona incosciente sulla schiena, e soprattutto tenere la faccia fuori dall’acqua. Le sue prestazioni possono essere influenzate se l’utente indossa abiti pesanti e impermeabili. È progettato per mantenere una persona a galla con le vie respiratorie libere dall’acqua, quindi generalmente adatto a navigare anche in condizioni di maltempo.

La maggior parte dei giubbotti di salvataggio autogonfiabili hanno questo standard, poiché la camera d’aria di un giubbotto 100N è quasi della stessa dimensione di un 150N quando è sgonfia e imballata all’interno del rivestimento esterno. I giubbotti di salvataggio autogonfiabili sono comunque destinati solo a chi sa nuotare, in quanto impiegano alcuni secondi per gonfiarsi e qualcuno in preda al panico potrebbe inalare acqua durante questo tempo.

 giubbotto salvataggio

Galleggiabilità di 275 Newton

Un giubbotto di salvataggio 275 Newton è adatto alla crociera d’altura anche nelle condizioni più estreme ed è progettato per lavorare con persone che indossano un abbigliamento completo contro il maltempo. Il giubbotto di salvataggio infatti si apre sulla schiena di chi lo indossa e tiene il viso fuori dall’acqua. Questi giubbotti di salvataggio hanno un’enorme quantità di galleggiamento e di conseguenza sono piuttosto ingombranti anche in forma autogonfiabile. Inutile dire che questi giubbotti hanno performance eccellenti però si deve tener conto del fatto che possono rendere i movimenti molto difficili una volta gonfiati, inibendo seriamente la capacità di una persona di auto-salvataggio, per esempio, salendo la scala di una barca o entrando in una zattera di salvataggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Offerte speciali? Iscriviti alla nostra newsletter!
Iscriviti