Noleggio Barche
Miglior prezzo garantito
I vantaggi per i nostri clienti
Testimonianze
Contatti
marenauta®
noleggio barche, un nuovo modo per vivere il mare
Sign out?
+39 0112171011   
Contattaci per qualunque motivo!
  
Marenauta Blog
il blog del mare

Ogni velista sogna baie appartate: ecco le più belle in Italia | Blog di Marenauta

Di Inserito il 17 Agosto 2020 In Vita a bordo

Vita a bordo

Ogni velista sogna baie appartate: ecco le più belle in Italia

Alzi la mano chi durante una crociera a vela non sogna di calare l’ancora in una baia appartata, isolata da tutto e tutti, insomma un luogo di mare da vivere tutto per sé? Godersi la propria barca e la natura in completa solitudine, fare lunghi bagni, escursioni a terra, sentirsi la propria musica preferita in sottofondo mentre si cena in pozzetto e si ammirano le stelle. La baia appartata e inaccessibile è un sogno di molti ma pressoché irrealizzabile nella stagione estiva, quando il popolo del vento si muove in massa e occupa anche la più piccola porzione di costa navigabile: baie, ridossi, spiagge, calette, tutto subisce l’invasione dei marenauti.

Il desiderio di spiagge isolate risuona poi tanto più forte in tempi di Covid-19 e di distanziamento sociale, anche ora, a oltre due mesi dalla fine dell’emergenza sanitaria, quando la morsa delle restrizioni si è fisiologicamente allentata e si ha voglia di tornare a viaggiare per mare liberi e felici.

Una classifica originale in base alle recensioni

Ma esistono baie veramente appartate, remote, scarsamente accessibili anche in estate? A quanto pare sì e a certificarlo è stato di recente il tour operator inglese Loveholidays che analizzando le recensioni di TripAdvisor alla ricerca dei lidi i cui frequentatori esaltano maggiormente la loro tranquillità ha scovato le più belle e stilato un’apposita classifica di merito, Paese per Paese, in tutta Europa. Secondo questa ricerca di baie appartate ce ne sono anche nel Mediterraneo.

Il metodo utilizzato da Loveholidays per stabilire quali sono le baie più isolate è semplice: il team ha individuato le spiagge più belle, ma non troppo menzionate su TripAdvisor, quelle con meno di 1.000 recensioni per intenderci, includendo nella ricerca solo quelle con una valutazione da 4 stelle in su ed escludendo quelle identificabili con alberghi, ristoranti o attrazioni turistiche. Quindi Loveholidays ha selezionato quelle dove percentualmente era più alto il numero di utenti che citavano la relativa lontananza da tutto e da tutti. Per il ranking europeo sono state considerate tre parole: appartato, isolato e remoto.

Quelle baie da sogno sulla costa campana

Ebbene qual è stato il risultato di questa ricerca? Buone notizie per l’Italia, visto che numerose baie appartate anche nel periodo di massima affluenza estiva sono proprio nel Belpaese. La prima in assoluto è Bagni della Regina Giovanna, in Campania e precisamente a Sorrento. Si tratta di una splendida baietta da sogno dove acqua cristallina, natura incontaminata e testimonianze archeologiche s’intrecciano in un perfetto connubio. Il nome di questo posto meraviglioso si deve alla figura della Regina Giovanna D’Angiò, donna alquanto libertina che amava intrattenersi qui in villeggiatura con i suoi innumerevoli e giovani amanti. Ma il luogo è famoso anche perché accoglie nei suoi pressi i ruderi dell’antica domus edificata a picco sul mare e risalente al I sec. a.C. di un ricco nobile romano, Pollio Felice. La conca naturale dove oggi è possibile fare un bagno memorabile e romantico era usato in epoca romana come piccolo punto di attracco per raggiungere la villa. I Bagni della Regina Giovanna, nel 1955, furono scelti come location per girare la scena dell’incontro fugace tra Sophia Loren e Vittorio de Sica nella pellicola “Pane, Amore e…”.

Sempre secondo la classifica delle più belle baie appartate italiane stilata da Loveholidays dietro ai Bagni della Regina Giovanna si piazzano la Spiaggia di Marina di Praia, a Praiano, in piena Costiera Amalfitana, e la Baia di Ieranto, a Massa Lubrense. La prima è certamente uno dei posti più incantevoli della Costiera Amalfitana. Sovrastata da un’antica torre Saracena, è incastonata tra le rocce e offre un paesaggio unico e suggestivo, considerando anche la posizione che è illuminata solo per una parte della giornata. La scogliera gira tutta intorno alla torre Saracena regalando una delle passeggiate più belle e romantiche al mondo. Dalla spiaggia di Marina di Praia si possono raggiungere inoltre diversi ristoranti nonché l’Africana, un club che ha ospitato personaggi illustri nella sua storia, tra i quali Jaqueline Kennedy moglie del presidente degli Stati Uniti John Fitzerald Kennedy, nella sua vacanze in Costiera Amalfitana nel 1962.

Scorci di paradiso che evocano la storia e incantano i vip

Altrettanto incantevole è la Baia di Ieranto a Massa Lubrense, piccolo e delizioso borgo di pescatori. Il nome Ieranto deriva dal greco “Ieros”, ovvero “sacro”: qui vicino, a Punta Campanella, sorgeva il tempio della dea Atena ed è qui che Omero colloca le Sirene che incantarono Ulisse. Oggi quest’atmosfera carica di suggestioni si respira ancora camminando su onde di roccia, davanti a panorami che si aprono in un azzurro improvviso tra la macchia mediterranea: Capri, di cui è possibile distinguere nettamente i Faraglioni, Punta Campanella, il profilo della Costiera Amalfitana e gli isolotti dei Galli.

Appena fuori dal podio c’è il celebrato Fiordo di Furore, tanto splendido quanto difficile da raggiungere in barca. Soprannominato il paese che non c’è, per via delle sue case che non si trovano una accanto all’altra ma emergono dalla roccia che circonda la spiaggia, Furore è un affascinante borgo di pescatori. Si trova tra Amalfi e Agerola ed è un piccolo e stretto fiordo nato dalla furia delle acque del mare e di un torrente. Il paesino, con poco più di 1.000 abitanti è formato da casette colorate che si raggiungono percorrendo tornanti tortuosi che arrivano al mare attraverso una scalinata. È qui che vi aspetta la spiaggia assolutamente unica al mondo: una profonda fessura nella roccia formata da un torrente, lo Schiato, che scende a picco dal bordo dell’altopiano di Agerola. Insomma qui il mare esce fuori dalle montagne dando vita ad una piccola baia che può essere raggiunta via mare. Potrete trovare barchette di pescatori e un piccolo borgo marinaro dove ancora aleggiano i racconti della tormentata storia d’amore tra Roberto Rossellini e Anna Magnani. Tra le scalinate del borgo infatti nel 1948 Roberto Rossellini girò con Anna Magnani l’episodio centrale del film Amore: la storia di una pastorella che, rimasta incinta, è convinta di partorire una divinità.

La spiaggia di Andros in Grecia la più bella in Europa

Più staccate le altre top ten: Loveholidays cita nell’ordine la Spiaggia dello Scario, Salina alle Eolie, Porto Ferro nella Sardegna occidentale, Monterosso al Mare nelle Cinque Terre, La Secca di Maratea in Basilicata, Porto Rotondo in Sardegna, Jamaica Beach e infine la spiaggia di Sirmione sul lago di Garda, unica presenza “d’acqua dolce”. Per quanto riguarda invece la classifica europea di Loveholidays, a livello di baie appartate trionfa la spiaggia greca di Andros, seguita dalla spiaggia maltese Mgarr-ix-Xini e poi a seguire Kimilia Beach a Cefalonia. Sempre di Cefalonia si trova anche la quarta in classifica, Dafnoudi, poi la cipriota Lara Beach e al sesto posto assoluto i Bagni della Regina Giovanna di Sorrento.

Insomma le baie appartate da vivere e gustare in piena solitudine durante una crociera in barca non mancano. Basta che non si crei il cosiddetto “effetto Dubrovnik”, capace di trasformare paradisi della natura in autentiche bolge di naviganti.

Appassionato di vela e sport acquatici, esperto di diporto nautico, ha una lunga esperienza come giornalista professionista per testate nazionali e internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

@ Offerte speciali
Iscriviti alla nostra newsletter
Copyright © - Tutti i diritti riservati