Noleggio Barche
Miglior prezzo garantito
I vantaggi per i nostri clienti
Testimonianze
Contatti
marenauta®
noleggio barche, un nuovo modo per vivere il mare
Sign out?
+39 0112171011   
Contattaci per qualunque motivo!
  
Marenauta Blog
il blog del mare

Trogir, Vis e Bra: a vela tra le perle della Croazia | Blog di Marenauta

Di Inserito il 27 Aprile 2021 In Itinerari Crociera

Itinerari Crociera

Trogir, Vis e Bra: a vela tra le perle della Croazia

Un itinerario a vela di 7 giorni nel cuore della Croazia è quanto di meglio ci si può concedere per una vacanza in pieno relax, immersi nella natura e circondati da secoli di storia. Il fascino di luoghi come Trogir, Vis, Šolta, Komiža, l’isola di Bra non può essere spiegato, va vissuto fino in fondo a bordo di una barca che naviga libera.

La natura incontaminata e rigogliosa, il mare blu smeraldo, il silenzio e la tranquillità di certe baie appartate, lo sfondo di splendide città dalla storia antica, sono alcune delle meraviglie che si incontrano scegliendo di fare una crociera in barca a vela nel cuore della Croazia. In questo itinerario di 7 giorni con partenza e ritorno a Trogir, splendida città d’arte nel centro del Paese, si ha la possibilità di perdersi in un viaggio tra isole immerse nel verde e visitare villaggi e borghi marinari dove il tempo sembra essersi fermato: Šolta, Komiža, Vis, isola di Bra, sono alcune delle perle naturali che accolgono i diportisti, li avvolgono in un’atmosfera rilassante e li viziano con ottimi servizi nautici, nei marina così come nelle soste in rada.

Giorno 1: Aci Marina Trogir, imbarco

Il primo giorno della nostra crociera a vela in Croazia rimaniamo ormeggiati a Trogir dove abbiamo l’opportunità di scoprire questa splendida città. Il suo antico e meravigliosamente conservato centro medievale in pietra situato su una piccola isola è protetto come patrimonio mondiale dell’Unesco. Si trova a pochi passi dalla marina attraverso lo stretto canale che divide l’isola di ?iovo dalla città di Trogir.

Trogir è infatti la città romanico-gotica meglio conservata dell’Europa centrale con 2300 anni di tradizione urbana. Quindi, tra le sue strette strade acciottolate si trovano molti interessanti monumenti storici e altri edifici come castelli, torri, dimore e palazzi di diversi periodi, così come gallerie d’arte, negozi, bar e ottimi ristoranti.

Giorno 2: Trogir – Maslinica, isola di Šolta, 10 miglia

Non lontano da Trogir con una breve navigazione incontriamo un bellissimo arcipelago con un gran numero di isolotti, baie e villaggi, circondati da una natura incontaminata e un mare cristallino. Ci sono molte belle baie lungo la rotta adatte per qualche ora di divertimento all’ancora, ma assolutamente da non mancare è la fantastica baia di Krknjaši, sull’isola di Drvenik Veli. Ancora poche miglia di navigazione e raggiungeremo la nostra destinazione, ossia il pittoresco villaggio di Maslinica, situato nella parte occidentale dell’isola di Šolta. Qui l’ormeggio è sicuro in una piccola ma moderna marina, anche se è meglio prenotare il posto barca in anticipo: in cambio si può godere dell’atmosfera veramente esclusiva del boutique hotel Martinis Marchi.

L’edificio dell’hotel ha la forma di un vecchio castello splendidamente restaurato che domina il panorama di questo grazioso villaggio di pescatori del Mediterraneo, con le sue numerose taverne e bar perfetti per una vacanza senza stress. In alternativa possiamo passare la notte all’ancora navigando fino alla vicina baia profondamente incassata di Šešula, dove ci sono alcuni gavitelli e un bel ristorante.

Giorno 3: Maslinica – Komiža, isola di Vis, 24 miglia

La mattina successiva meglio salpare il prima possibile perché per raggiungere la prossima tappa, la città di Komiža sulla magica isola di Vis, servono almeno quattro ore di navigazione in mare aperto. La rinomata Komiža si trova in una baia spaziosa ma abbastanza esposta, situata sulla costa occidentale dell’isola. Se si arriva verso mezzogiorno, probabilmente c’è la possibilità di trovare un ormeggio libero in riva al mare. In altrenativa si può approfittare di un certo numero di boe nella baia.

Famosa per la sua secolare tradizione di pesca, Komiža è stata per molti secoli uno dei più grandi centri di pesca del Mediterraneo. Per scoprire il ricco e interessante passato di pesca della città, il consiglio è di visitare il museo dedicato nella vecchia torre che si affaccia sul porto, dove si può vedere la tradizionale barca di legno, l’unico peschereccio Falkuša. Tutta la vita quotidiana della città si svolge nel porto, il che rende l’atmosfera vivace e piacevole. Ci sono diversi ristoranti famosi per la preparazione di pesce fresco di alta qualità e aragoste come specialità locale, mentre il vino rosso molto forte Plavac è una vera prelibatezza. Prima di cena l’ideale è concedersi una passeggiata di 20 minuti fino al Monastero di San Nicola per godere di una vista fantastica.

Giorno 4: Komiža – baia di Porat, isola di Biševo, 8 miglia

L’intero quarto giorno della nostra crociera a vela in Croazia è dedicato alla vicina isola di Biševo e alla sua stupefacente e famosa grotta blu Modra špilja. Per visitare la grotta bisogna seguire una procedura rigorosa: prendere una boa nella baia di Mezoporat, comprare un biglietto sul molo e aspettare in fila per imbarcarsi su una delle piccole barche della compagnia locale che hanno il permesso di entrare nella grotta in una vicina baia di Balun. Il gioco di luce più suggestivo tra i raggi del sole e l’acqua del mare nella grotta è dalle 11 a mezzogiorno.

In seguito si continua la navigazione per alcune miglia in senso antiorario intorno all’isola per raggiungere la bellissima baia di Porat sulla costa occidentale di Biševo dove dovrebbero essere disponibili diverse boe per un pernottamento sicuro. Si può anche gettare l’ancora in un mare cristallino, ma se la baia è sovraffollata si può andare nella vicina e un po’ più piccola baia di Salbunara. A Porat c’è una bella spiaggia di sabbia, due o tre ristoranti e qualche casa. Dopo un bagno rinfrescante in mare, l’ideale è concedersi una passeggiata di mezz’ora fino al villaggio quasi abbandonato nell’entroterra di Biševo da cui si godono incredibili bellezze naturali e la magnifica vista dal villaggio.

Leggi anche: Crociere a vela: 6 consigli sulla sicurezza

Vela Croazia

Giorno 5: Biševo – porto di Vis, isola di Vis, 20 miglia

La nostra rotta continua intorno alla parte meridionale di Biševo, passando suggestive scogliere e navigando sotto la ripida costa meridionale dell’isola di Vis. Si può fare una pausa fermandosi in una delle tante baie, tra le quali spicca la baia Stiniva che spesso tuttavia è sovraffollata e la profondità non permette l’ancoraggio, quindi meglio mettere la prua verso la baia Rukavac tra l’isolotto Ravnik e la costa sud-orientale di Vis. Qui si può nuotare in una bella laguna prima di partire per il porto di Vis. Un’altra bella baia da esplorare è Stonica, dove possiamo trovare diverse boe, una spiaggia sabbiosa e una bella taverna. Quando si naviga lungo la costa orientale dell’isola di Vis occorre fare molta attenzione per evitare le numerose scogliere e le rocce sottomarine.

La città di Vis con la sua spaziosa baia, chiamata anche “porto di Vis”, accoglie le barche e gli yachts con innumerevoli ormeggi e boe sparse intorno alla baia e sui due lungomari, ma tutto viene rapidamente occupato fin nelle prime ore del pomeriggio. Vis rappresenta un altro antico e vivace centro urbano delle isole croate fondato sui resti dell’antico insediamento greco di Issa, i cui resti sono ancora visibili. Per goderne appieno basta fare una lunga passeggiata intorno a questa splendida baia e scegliere uno dei tanti deliziosi ristoranti o bar.

Vela Croazia

Giorno 6: Porto di Vis – baia di Boboviša, isola di Bra, 22 miglia

Il sesto giorno la nostra rotta a vela in Croazia ci porta in un altro posto tranquillo e incontaminato: la splendida baia di Boboviša, situata nella parte occidentale dell’isola di Bra. Qui ci sono diversi ormeggi nel piccolo lungomare del villaggio, ma più conveniente è prendere una delle tante boe nella baia per avere una maggiore privacy. Boboviša è davvero una magnifica e tranquilla baia profondamente incassata nell’isola di Bra e ben protetta da tutti i venti e le onde. Camminare o nuotare intorno a questa baia, una delle rare nell’Adriatico dove le case sono ben integrate con le bellezze naturali e la ricca vegetazione, è un’esperienza unica. C’è anche un piccolo mercato e tre ristoranti nel villaggio.

Se si preferisce una piccola città insulare e l’ormeggio nella marina per la notte, la vicina baia e città di Milna offre una buona protezione in tre marine, ma anche un paesaggio più comune. Per trascorrere una notte tranquilla, il consiglio è di scegliere la prima marina a sinistra entrando nel porto, mentre se volete far parte dell’atmosfera vivace della tipica cittadina mediterranea, scegliete le altre due.

Vela Croazia

Giorno 7: Baia di Boboviša – Aci marina Trogir, 17 miglia

L’ultimo giorno di questa magnifica crociera restano solo 17 miglia nautiche per tornare al porto di sbarco, l’Aci marina Trogir. Ci vogliono circa 3 ore di navigazione con vento favorevole o a motore, quindi si può ancora esplorare in tutta tranquillità la costa settentrionale dell’isola di Šolta e trovare belle baie per nuotare e rilassarsi. Non c’è bisogno di affrettarsi, quindi il consiglio è di trascorrere l’intera giornata per godersi il mare oppure visitare villaggi, come Stomorska, Ne?ujam o Roga. Del resto di godere di tutte le bellezze e la piacevole atmosfera di questa parte della Croazia non ci si stanca mai, soprattutto a bordo di una barca a vela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Offerte speciali? Iscriviti alla nostra newsletter!
Iscriviti