Noleggio Barche
Miglior prezzo garantito
I vantaggi per i nostri clienti
Testimonianze
Contatti
marenauta®
noleggio barche, un nuovo modo per vivere il mare
Sign out?
+39 0112171011
  
Marenauta Blog
il blog del mare

Farsi il bagaglio per la crociera è un’arte, anzi una filosofia di vita

– 13 Maggio 2022 – Vita a bordo

Vita a bordo

Farsi il bagaglio per la crociera è un’arte, anzi una filosofia di vita

Farsi il bagaglio per la crociera. Esattamente come per qualsiasi viaggio, anche per una crociera a vela fare la valigia è un’arte, una scienza esatta o anche un “male” necessario. Comunque un atto più complesso di quel che sembra, che ha in sé del filosofico ma anche molto di pratico, un’abilità capace di risolvere la vacanza in barca. Tecnicamente già parlare di “valigia” quando si viaggia in barca a vela è un errore. I navigatori, gli skipper e i marinai di tutto il mondo stivano il proprio bagaglio in uno zaino, in un borsone morbido o in una di quelle grosse sacche stagne che oggi vanno tanto di moda. Tutti contenitori pratici che una volta svuotati possono essere piegati e collocati più facilmente all’interno di armadi, gavoni e stipetti. La barca anche la più grande, si sa, è sempre stretta.

Il vero problema di farsi il bagaglio per la crociera però non è tanto il contenitore, ma proprio quello che decidiamo di metterci dentro. Vale a dire la selezione degli oggetti, degli effetti personali, che poi rappresentano noi stessi. Può sembrare banale ma prepararsi il bagaglio anche quando si va per mare è un’attività che richiede creatività e consapevolezza, per evitare di metterci ore e, al tempo stesso, di non avere alla fine quello che davvero ci serve a bordo. In che modo possiamo essere più efficaci nel fare questa operazione? È tutta una questione mentale…

Bagaglio crociera

L’ansia da bagaglio prende tutti, o quasi

Per alcune persone che vanno in crociera preparare il bagaglio è la cosa più naturale del mondo. Di solito chi ha già navigato. Per altri un incubo, a prescindere dall’esperienza di navigazione. Alcune persone preparano una lista nei giorni precedenti alla partenza e poi fanno il bagaglio seguendo le indicazioni di quest’ultima. Altri mettono e tolgono fino al limite dell’esaurimento. Altri ancora riservano il tempo dedicato al bagaglio all’ultimo momento avendo chiara l’idea di cosa devono portarsi.

Le più ansiose nel preparare il bagaglio per la crociera in barca sono le donne. Chi studia i comportamenti umani afferma che le donne sono molto diverse dagli uomini su questo tema. Quando la realtà gli sembra troppo difficile, fanno una cosa sola. Cercano di portare tutto. Da qui una celebre battuta: “Una donna quando parte metterebbe le ruote direttamente al suo armadio!”.

Bagaglio crociera

Le domande fondamentali da farsi prima di mollare gli ormeggi

La domanda che deve guidare il nostro focus quando prepariamo il bagaglio per la nostra vacanza a vela è semplicemente: cosa mi può servire? Diciamo che prevedere, immaginare, ma anche conoscere le condizioni concrete nelle quali ci troveremo aiuta molto a scegliere indumenti ed effetti personali giusti. Questo esercizio di previsione va però gestito saggiamente, altrimenti si entra nel loop della “valigia perfetta”, quella che deve prevedere tutto, contenere tutto, che di solito non è mai finita, e non rientra mai nel peso e dimensioni previste.

Quindi quello che possiamo fare è decidere anzitutto che tipo di risultato vogliamo Per esempio voglio un bagaglio di 15 kg, poi cominciare con ciò che è “indispensabile”. Per esempio costume da bagno, magliette, camicie, pantaloni lunghi, giacca antivento, crema solare, cappello e occhiali da sole. Dopodiché si potrà allargare il cerchio inserendo via via quello che potrebbe servire, ma non è così indispensabile. Stick per le labbra, scarpette di gomma, foulard, una torcia, e così via.

Fatto questo giro, se avessi ancora posto e tempo, posso continuare a chiedermi: che altro potrebbe servirmi? E allora posso sbizzarrire la fantasia, immaginando le situazioni più estreme o gli abbigliamenti più estrosi. Un kit di farmaci, un binocolo, un materassino gonfiabile, etc.

Bagaglio crociera
Photo Credits: Hero.

Esiste davvero il bagaglio da barca perfetto?

Del resto anche a bordo di una barca è difficile definire un bagaglio perfetto. Di certo si avvicina alla perfezione quel bagaglio di cui utilizzeremo tutto il contenuto senza che risulti un inutile fardello. Pare che ognuno di noi metta in valigia le proprie paure. Più pesante sarà il nostro bagaglio più numerose saranno le paure legate a quel viaggio in barca e, in particolare, alla quota di ignoto a cui stiamo inevitabilmente andando incontro. Mollare gli ormeggi ci leva letteralmente la terra da sotto i piedi e siamo costretti a cercare un equilibrio che non sappiamo dove trovare. Viaggiare in mare significa anche separarsi. Da ciò che ci è famigliare. Dagli oggetti e dai soggetti della nostra quotidianità. Da ciò che, a nostra insaputa, ci contiene. Ecco perché fare il bagaglio in realtà mette in luce la forma mentis del viaggiatore che è in noi.

Fare il bagaglio è un’opportunità di conoscersi e migliorarsi

E allora perché non provare a sfruttare la vacanza in barca per migliorarsi, diventare più liberi e autonomi e lavorare anche su questi aspetti? Per vivere appieno la vacanza in barca serve l’approccio giusto, ossia abbandonare per un po’ la nostra mentalità urbana, terricola e avere la consapevolezza di passare un periodo in un ambiente diverso, il mare, con il suo fascino, le sue regole e le sue incognite che sono belle per questo. E allora alleggeriamolo il bagaglio da barca. Senza paura. Sapendo che il pezzo di mondo che vedremo saprà rivestirci di sé.

Se volete approfondire l’argomento vi segnaliamo questi quattro libri: “Come fare la valigia” di Lonely Planet, “Come fare la valigia perfetta” di Hitha Palepu, “La felicità è a portata di trolley di Marta Perego e infine “Come fare la valigia. Per ogni viaggio” di Sarah Barrell. Se poi volete essere certi di non scordavi nulla per la vostra vacanza in barca potete ricorrere all’applicazione Packing Pro, che contiene l’elenco personalizzabile degli oggetti più usati in viaggio e ne calcola anche il peso finale. Meglio di così…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Offerte speciali? Iscriviti alla nostra newsletter!
Iscriviti