Noleggio Barche
Miglior prezzo garantito
I vantaggi per i nostri clienti
Testimonianze
Contatti
marenauta®
noleggio barche, un nuovo modo per vivere il mare
Sign out?
+39 0112171011   
Contattaci per qualunque motivo!
  
Marenauta Blog
il blog del mare

Charter ed escursioni lungo costa: un tender a prova di bimbi

– 12 Novembre 2021 – Vita a bordo

Vita a bordo

Charter ed escursioni lungo costa: un tender a prova di bimbi

Quando si parte per una crociera in barca a vela con dei bimbi, capita spesso di utilizzare il tender per esplorare la costa anche per molte ore. In questo caso dovete adottare alcuni accorgimenti affinché la gita risulti piacevole per loro e soprattutto sicura. Un primo fattore di rischio per i bambini è il trasferimento dal tender alla barca, un’operazione che se non si prendono le dovute cautele, può farli cadere in acqua. soprattutto in caso di risacca e vento forte. Il problema è l’instabilità del tender. Per essere stabile un battello pneumatico deve avere una distribuzione uniforme dei pesi a bordo e un basso baricentro. Quando ci spostiamo a bordo di un tender per salire a bordo di uno yacht e magari portiamo delle borse o delle attrezzature rompiamo questo equilibrio: la parte dove appoggiamo il peso si abbassa e quella libera inevitabilmente si alza sbilanciando il natante. Un ulteriore problema è il fatto quando si tenta di salire su una barca inevitabilmente si allontana con i piedi il dinghy da quest’ultima aumentando la precarietà del nostro equilibrio.

Leggi anche: Tanti motivi sani per andare in barca a vela con i bambini

tender bimbi

Fattore sicurezza: indossare sempre il salvagente

Utilizzare il tender con i bimbi. Per salire di fianco alla barca possiamo insegnare ai bambini ad usare le sartie che essendo lunghe possono offrire prese efficaci anche a loro oppure possono sfruttare le apposite porte di sicurezza che interrompono la battagliola. Per agevolare la loro salita lungo la paratia infine si possono montare apposite scalette oppure speciali parabordi a forma di scalino. Per questo a bordo del tender occorre sempre fare indossare ai bambini i giubbotti salvagente, uno per ciascun bambino imbarcato. Per renderli più confortevoli, soprattutto con il caldo delle giornate estive, potete anche fargli indossare sopra il giubbotto una maglietta bagnata, così non avranno troppo caldo e non suderanno più del dovuto.

Unica accortezza è quella di slacciare il giubbotto nei momenti di sosta, altrimenti sotto il sole battente la temperatura del corpo si innalzerà troppo con conseguente rischio di disidratazione causata dal neoprene caldo. Il gommone deve essere comunque provvisto del tendalino parasole: se i bimbi sono molto piccoli è chiaro che dovrete tenerlo aperto anche in navigazione, moderando di conseguenza la velocità del battello di servizio.

tender bimbi

Pranzi e spuntini: differenziare i rifiuti

Ai bambini che navigano sul tender sono indispensabili anche indumenti impermeabili per ripararsi dagli schizzi d’acqua e, soprattutto, dal vento, poiché anche quando la temperatura è elevata, in mare l’aria è sempre più fredda che sulla terraferma. Nelle ore preserali o dopo il tramonto una giacca antivento li proteggerà anche dall’umidità.

Utilizzare il tender con i bimbi. Se la gita in gommone per l’esplorazione della costa è lunga, quando arriva l’ora del pranzo la cosa migliore per i nostri bimbi è organizzare un bel pic-nic sulla spiaggia, con panini e frutta fresca. In alternativa si può fare uno spuntino sul gommone: basta organizzarsi con un frigo portatile, panini e bevande fresche. E, alla fine, è sempre bene raccogliere i rifiuti in appositi sacchetti: abituateli fin da piccoli a rispettare l’ambiente marino e a preservarlo anche con questi piccoli gesti.

tender bimbi

Organizzarsi per la notte sotto alle stelle

Utilizzare il tender con i bimbi. Se l’escursione a terra prevede anche la permanenza notturna in baie e spiagge incontaminate, per la nanna si possono imbarcare sul tender dei materassini gonfiabili che si possono poggiare direttamente sulla cuscineria del gommone, sovrapponendovi il sacco a pelo: questo accorgimento farà sì che i bambini non soffrano l’umidità della notte e il salino che eventualmente esce dai cuscini, e l’insieme risulterà più morbido e confortevole.

Infine, non dimenticate di portare con voi la cassetta di pronto soccorso, con disinfettanti da medicazione, garze, cerotti a prova d’acqua e stick a base di ammoniaca contro eventuali ustioni, punture d’insetti o contatti da meduse, oltre naturalmente a tutti i medicinali d’uso personale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Offerte speciali? Iscriviti alla nostra newsletter!
Iscriviti